Fermer

*Campi obbligatori

Home > Le gamme > Fleur de Figuier > BALSAMO PREZIOSO RIMPOLPANTE
BALSAMO PREZIOSO RIMPOLPANTE Fleur de Figuier Roger Gallet
BALSAMO PREZIOSO RIMPOLPANTE Fleur de Figuier Roger Gallet

Fleur de Figuier BALSAMO PREZIOSO RIMPOLPANTE

BALSAMO PREZIOSO RIMPOLPANTE Fleur de Figuier Roger Gallet

Il balsamo prezioso rimpolpante Fleur de Figuier è arricchito di estratti distillati di germogli di fico, di polpa di fico e di olio di passiflora.

La polpa di fico è ricca di vitamina C, conosciuta per le sue proprietà antiossidanti
L’estratto di germoglio di fico è conosciuto per le sue proprietà addolcenti

Questo balsamo ricco e deliziosamente sensuale contiene il 95% di ingredienti di origine naturale e ridona idratazione a tutti i tipi di pelle, anche quelle sensibili. Delicatamente profumato, può essere usato da solo o abbinato all’acqua profumata Fleur de Figuier con proprietà aromacologiche distensive, per intensificarne il profumo.

Senza parabeni, senza silicone, senza coloranti, senza oli minerali. Testato sotto controllo dermatologico

DISPONIBILE NEL FORMATO :

L'ispirazione del maestro profumiere

f_bloc-video-inspiration-parfumeur.jpg

Francis Kurkdjian, maestro profumiere francese, ha immaginato per Roger&Gallet un universo profumato sensuale e goloso dal benefico effetto rilassante. Al cuore della fragranza, un estratto di germogli di fico e 3 altre essenze preziose distillate: pompelmo, semi di cumino e mandarino d'Italia per l'Acqua fresca Profumata; pepe rosa, mandarino d'Italia e patchouli dell’Indonesia per l'Eau de Parfum.

Un po' di storia

Luigi XIV, gourmet sopraffino, era un grande appassionato di fichi dalla polpa carnosa, maturi, di quelli che si sciolgono in bocca. In virtù di questa passione, chiese al suo giardiniere di talento, Jean-Baptiste de la Quintinie, ideatore del famoso "Orto del Re" di piantarvi 700 alberi da fico per poterne raccogliere ogni stagione più di 4000 al giorno. Il fico era un alimento molto presente nei banchetti reali, dove virtuosi cuochi ne esaltavano il sapore dando vita a numerosi antipasti, primi e desserts. Inoltre, il profumo delle sue foglie era in grado di ammaliare il re ogni qualsivolta passeggiava nel suo campo di fichi reale.

Luigi XIV
Luigi XIV